I 10 migliori trekking della Penisola Sorrentina

I 10 migliori trekking della Penisola Sorrentina

Ads

Che siate degli amanti delle attività all’aperto, del trekking o se volete semplicemente perdere qualche chilo di troppo dopo aver mangiato un bel po’ di pizze e sfogliatelle a Napoli, dovreste assolutamente dare un’occhiata alla lista dei 10 migliori trekking della Penisola Sorrentina. Una sola cosa è assicurata: non ne sarete delusi!

Prima di cominciare la lista, qui ci sono alcuni consigli per evitare qualsiasi problema durante i trekking:

Prima di tutto, indossate abiti comodi e, soprattutto, scarpe comode. Portate sempre con voi medicazioni basilari ed avvisate sempre qualcuno (un vostro amico o familiare) sul percorso che state per fare. Se pianificate di farlo in estate, portate con voi tantissima acqua, un cappello e della crema solare. Non dimenticate la fotocamera, non vorrete per nulla al mondo vedere i fantastici paesaggi della penisola e non poterli fotografare!

La lista è la seguente:

 

10. Punta Campanella

punta campanella

Punta Campanella

Il sentiero di Punta Campanella è letteralmente un salto nel passato. Vi troverete a camminare su un sentiero acciottolato costruito dagli antichi romani. Infatti il percorso un tempo era chiamato Via Minerva, la quale portava chi la percorreva all’estremità della Penisola Sorrentina dove un tempo c’era un tempio: un tempo greco e devoto alla Dea Atena, dopo l’arrivo dei romani consacrato a Minerva.
Lungo tutto il sentiero sarete accompagnati dalla meravigliosa vista dell’isola di Capri nel mezzo del Mar Tirreno.
Una volta giunti alla punta della penisola, vedrete un moderno faro affiancato da una torre di guardia medievale.

 

9. Valle dei Mulini

La valle dei Mulini

La valle dei Mulini

Questo semplice e stupendo sentiero parte dalla città di Amalfi.
Il sentiero è semplice da trovare e seguire, in quanto si trovano cartelli che indicano la direzione in cui andare dalla piazza principale della città. Il sentiero inizia con una strada asfaltata, affiancando case e alberi di limone, e dopo circa 800 metri si entra nel bosco, rendendo tutto più selvaggio. Qui vi sembrerà di vivere una vera e propria avventura, poiché camminerete tra antiche costruzioni, un tempo cartiere, che, attingendo energia dal fiume Canneto, producevano la rinomata carta di Amalfi.

 

8. Sentiero degli Dei

Il sentiero degli Dei

Il sentiero degli Dei

La leggenda vuole che il famoso Sentiero degli Dei debba il suo nome al fatto che fu percorso dalle divinità greche che accorsero in aiuto di Ulisse, intrappolato dalle sirene sull’isola de’ Li Galli.
Probabilmente è il sentiero più conosciuto di tutto la Penisola, grazie alle vedute mozzafiato che offre durante tutti i circa 5 km del sentiero, da Bomerano (una frazione di Agerola) a Nocelle.

 

7. Grande Anello del Faito

Anello del Faito

Grande Anello del Faito

Il sentiero in questione parte dal Villaggio del Monte Faito e si snoda su sentieri che attraversano bellissimi faggeti, passa vicino a sorgenti naturali, e giunge infine ad un punto panoramico tra i più belli dell’intera Penisola Sorrentina, in quanto si potrà ammirare sia il Golfo di Napoli che il Cilento.

 

6. Alto Sentiero degli Dei

Alto sentiero degli Dei

Alto sentiero degli Dei

Simile al Sentiero degli Dei, questo percorso è fatto per le persone che in un sentiero cercano un po’ di avventura e maggiore difficoltà. Più lungo, più alto, camminerete direttamente sul fianco dei Monti Lattari, seguendo i passi degli Dei. Portate con voi fotocamera e binocolo, potreste vedere i falchi volare lì intorno o riposare su delle rocce.

 

5. Baia di Ieranto

Baia di Ieranto

Baia di Ieranto

Portate con voi il costume da bagno per questo sentiero! Partendo da Nerano, percorrerete un semplice e stupendo sentiero fino a raggiungere la famosa baia, e non vorrete in nessun caso perdere l’opportunità di fare un bel bagno rinfrescante in questo posto splendido.

 

Se siete ancora qui dopo la prima parte della lista, significa che state cercando qualche trekking bello duro! Quindi restate con me, e vi prometto che i prossimi quattro sentieri sono i più difficili della penisola Sorrentina!

 

4. I Tre Calli

I Tre Calli

I Tre Calli

Questo sentiero panoramico di 9 km si snoda su per il monte Tre Calli, regalandovi, una volta in cima a 1122mt, una vista mozzafiato a 360°, che va dalla Costiera Amalfitana fino al Cilento!

 

3. Monte Comune

Monte Comune

Monte Comune

Partendo da Piano di Sorrento, vi dirigerete su per il Monte Comune ad 877mt, facendovi affascinare dalla macchia mediterranea e da scorci su piccole insenature dall’acqua cristallina. Una volta giunti a Positano, dopo aver sceso le scale che portano fino al paese, prendete un bus per tornare al punto di partenza.

 

2. Monte Molare

Monte Molare

Monte Molare

Conosciuto anche come Monte San Michele, questo è il punto più alto di tutti i Monti Lattari e della provincia di Napoli, con la sua elevazione di 1444mt. Sebbene un sentiero abbastanza duro con 700mt di dislivello, è semplice trovarlo in quanto segnato debitamente dal CAI (Club alpino italiano). Una volta in cima, potrete godere di una vista senza eguali: vedrete il Vesuvio, il Golfo di Napoli, la Penisola Sorrentina ed il Cilento come mai prima d’ora!

 

1. Monte Canino

Monte Canino

Monte Canino

Questo può essere considerato a tutti gli effetti il sentiero più difficile della Penisola. Sebbene la sua elevazione non superi quella del monte Molare, è un sentiero dedicato soltanto ad escursionisti esperti. Sei siete abbastanza coraggiosi ed esperti, non vorrete perdervi questo impervio sentiero, perché da qui potrete godere di paesaggi mozzafiato, e la calma che vi circonda vi farà innamorare di questo posto.

Ads

Cosa ne pensi?

Scrivilo in un commento