eremo dei camaldoli Napoli

eremo dei camaldoli Napoli

Ads

Sul punto più alto della città, che si affaccia sul mare, circa cinque secoli fa venne costruito un complesso monastico. Esso ancora domina l’intera area dei Camaldoli, quartiere di Napoli non molto distante dal centro. Si tratta di un magnifico complesso monumentale di grande valore storico, che rappresenta uno dei punti panoramici più incantevoli della città. Siete pronti a saperne di più?

Storia dell’Eremo dei Camaldoli

Inizialmente conosciuto come “Eremo di SS. Salvatore“, fu costruito nel 1585 da Giovanni D’Avalos (figlio di Alfonso d’Aragona), che diede il progetto a Domenico Fontana. Il suo desiderio era quello di erigere una struttura in un posto silenzioso e salutare, così il monastero fu fondato sul punto più alto della collina. Lì, dai resti di un’antica chiesa, sorse l’edificio che ancora oggi custodisce alcuni di più importanti lavori del tardo Rinascimento. Con il passare del tempo, il complesso subì diverse soppressioni: una nel 1807, per volere di Napoleone; l’altra nel 1866, per volere dei Savoia. Fu poi gestito dai Benedettini Camaldolesi ed oggi è sotto la visione delle Suore Brigidine.

Caratteristiche e struttura dell’Eremo

Il grande eremo presenta all’ingresso una grande porta con un grande arco sul quale è collocato lo stemma dei Camaldolesi. Al si sopra della chiesa c’è la grande torre campanaria ed un incantevole belvedere diviso in due aree: una per i monaci e l’altra per i visitatori. Prima di arrivarci, è possibile accedere al complesso centrale monastico.

La chiesa

La chiesa all’interno è costituito da un altare maggiore sei cappelle laterali. L’altare maggiore è riccamente decorato dai capolavori di Luca Giordano, pittore Napoletano, come: “L’Immacolata Concezione”, la Sacra Famiglia” “La Trasfigurazione”, capolavori di grande valore artistico. Inoltre, è possibile trovare anche lavori di Massimo Stanzione, Andrea Mozzilli Federico Barocci.

Come raggiungere l’Eremo dei Camaldoli

Potete facilmente raggiungere l’Eremo in auto, in taxi o in autobus. Se pensate di scegliere questa opzione, vi consigliamo di prendere il 150 alla Stazione di Garibaldi, poi il C44 Guantai ad Orsolona e scendere all’ultima fermata: sarete lì in 5 minuti.

Indirizzo: via dell’Eremo, 87

Contatti: per maggiori informazioni, chiamare i numeri 081-5872519/ 081-5875807 o mandare una e-mail a: [email protected]

Ads

Chiara De Filippo

Appassionata di viaggi, musica e libri, la scrittura è sempre stata una fonte di ispirazione. Laureata in lingue, nel 2015 ha pubblicato la sua prima traduzione letteraria dall’inglese all’italiano del romanzo ‘Alice Underground’, per la casa editrice Montecovello.

Cosa ne pensi?

Scrivilo in un commento