Storia napoletana attraverso la storia della Pizza Margherita

Storia napoletana attraverso la storia della Pizza Margherita

Ads

La storia della pizza Marghertita è più che una ricetta e molto più di uno dei migliori piatti del mondo. Combina la storia mondiale, la creatività napoletana e il rapporto con gli stranieri.

Ora la prima cosa che devi sapere è che la pizza NON italiana, è napoletana. E non tentare neppure di dire “pizza italiana” almeno mentre un napoletano sta ascoltando, perché ascoltarai una grande conferenza morale e di storia che non finisce mai. Quindi, non farlo.

Il rapporto napoletano con i paesi stranieri è sempre stato amichevole. Qui vivono da sempre molti stranieri, provenienti dai luoghi più lontani della terra. Dopo aver chiesto da dove vieni, il tuo nome, la terza domanda è sempre “cosa mangi nel tuo paese?”. E anche se i napoletani non ricorderanno il paese in cui provieni o sbaglieranno ogni volta il vostro nome, ricorderanno le cose che mangi.

I napoletani portarono molte cose da altri paesi alla propria cultura. E adesso ti mostrerò un esempio molto semplice: la pizza.

Hai mai pensato a cosa significhi la parola pizza? da dove viene?

Non è sufficiente rispondere: la pizza è rotonda, proveniente dall’Italia (sbagliato!), E si può mangiare con formaggio, pomodori e ananas (molto sbagliato!). In realtà, la pizza Margherita ha una ricetta molto semplice: è semplice base di pasta, pomodori, mozzarella, basilico e un po ‘di olio d’oliva; Ma sotto questa ricetta nasconde una bellissima storia napoletana.

La parola pizza viene dall’arabo “pita”, che significa pane. Il pane arabo originale è grande e rotondo, fatto di semplice acqua e farina, poi cotto in forno. Già da molti anni fa a Napoli vivevano molti stranieri provenienti anche da paesi arabi. E, naturalmente, facevano il loro pane, rendendo così molto curiosi i napoletani su cosa fosse quella cosa che questi stranieri mangiavano. Quindi, questa pita è il terreno per la pizza.

Adesso, che dire dei condimenti? Cominciamo dalla mozzarella. La vera mozzarella viene dal latte di bufala. E in realtà, si chiama mozzarella di bufala. Ma le origini della bufala non sono napoletane, sono animali indiani portati dai normanni a Napoli per fare dei difficili compiti fisici: lavori in costruzioni, fattorie e così via. Questa specie si inserisce così bene che il numero di bufali aumenta rapidamente. E più tardi, è stata scoperta la meravigliosa produzione di latte di bufala.

Un altro ingrediente molto importante è il pomodoro. Le origini dei pomodori provengono dall’America centrale e meridionale, portate in Europa dopo la scoperta dell’America. La cosa divertente è che all’inizio si pensava che i pomodori fossero velenosi, sono stati conservati solo in giardini come piante esotiche, nemmeno la gente locale li mangiava. I primi pomodori comuni erano gialli e rotondi – non c’è da meravigliarsi che gli italiani li chiamassero “pomo d’oro” (mela d’oro). E indovinate il luogo in cui i pomodori sono stati mangiati per la prima volta. Napoli, naturalmente! In quel periodo Napoli soffriva della grande fame. E, a quanto pare, la fame può essere causa di creatività. Ora tutta la regione della Campania è famosa per i suoi pomodori.

Così, la pizza Margherita napoletana viene fatta grazie agli ingredienti arabi, indiani e americani aggiungendo un po ‘di basilico nativo e l’olio extra vergine di oliva la cui ricetta proviene dalla zona mediterranea. Ma perché allora si chiama Margherita?

Preparazione Pizza Margherita

Preparazione di una Pizza Margherita

La storia racconta due versioni. E penso che entrambi siano completamente giuste. Una delle storie dice che la pizza Margherita è stata chiamata così in modo da onorare la Regina italiana Margherita di Savoia subito dopo l’unificazione dell’Italia. Si dice che gli ingredienti usati per fare la pizza: basilico, mozzarella e pomodori sono i colori che hanno ispirato la bandiera italiana. Ma prima che la pizza Margherita fosse stata presentata come regalo alla Regina, c’erano già molte varianti di pizza a Napoli e si pensava che forse la pizza Margherita esistesse già: sulla base di pizza e sul fondo di pomodoro, da pezzi di mozzarella a fettine sottili e basilico è stata fatta la forma di un fiore di margherita.

Una delle maggiori attrazioni a Napoli è quella di mangiare la vera pizza Margherita. Puoi mangiarla in ogni pizzeria di Napoli, potrò assicurarti che qualsiasi pizzeria sceglierai sarà molto diversa da qualsiasi tipo di pizza che hai mangiato prima. Le antiche pizzerie con la migliore pizza di Napoli offrono la Pizza Margherita a un prezzo ridicolo da 3 a 5 euro! Non sto scherzando!

Visita Napoli, prova la vera pizza Margherita e buon appetito!

Ads

Cosa ne pensi?

Scrivilo in un commento