Ads

Nell’Ottobre del 2013 da un’idea di un gruppo di giovani laureati partenopei, specializzati in campo artistico e letterario, nasce “Respiriamo arte”. Un’associazione che nel 2106 ottiene in adozione la Chiesa di Santa Luciella a San Biagio dei Librai, piccola chiesa nel centro storico di Napoli ubicata nell’omonimo vico, abbandonata da più di trent’anni.

La Chiesa fu fondata poco prima del 1327 da Bartolomeo di Capua, ma viene ricordata principalmente perchè nel 1748 diventa la chiesa dei maestri pipernieri, che lavorando le rocce di piperno (roccia magmatica presente nelle zone dove c’è stata attività vulcanica) temevano danni alla vista; per tanto la consacrarono a Santa Lucia protettrice degli occhi. La denominazione Luciella fu adottata per distinguerla dalla Chiesa di Santa Lucia a Mare in cui gli artigiani della pietra non furono accolti.

Oltre alle varie raffigurazioni di occhi in molti angoli della chiesetta, la parte più misteriosa, è rappresentata dal fatto che custodisca dal XVII secolo la leggenda dell’unico teschio al mondo con le orecchie mummificate: ci si recava al suo cospetto affinché ascoltasse le preghiere, essendo considerato per la sua particolarità tramite privilegiato tra il mondo dei vivi e dei morti.

La chiesa non è attualmente visitabile, in questi giorni è infatti partito il progetto di crowdfunding denominato #savesantaluciella in partnership con la startup Visit Naples, che mira a raccogliere la somma di €25.000 per mettere in sicurezza la struttura e rendere questo sensazionale percorso aperto alla città ed ai turisti.

Per maggiori info e come donare, clicca qui.

chiesa santa luciella snapshot_11 snapshot_10 snapshot_9

Ads

Visit Naples è La guida ufficiale della città di Napoli, troverai informazioni utili per la tua permanenza in città, idee su Dove mangiare, Dove dormire e sulle cose da fare a Napoli. Consulta i migliori Tour di Napoli, le migliori pizzerie, pub, cocktail bar e negozi della città, selezionati per te per garantirti la miglior permanenza possibile.

Cosa ne pensi?

Scrivilo in un commento