La maratona diventa virtuale

L’associazione non si è data per vinta e non ha voluto rinunciare al consueto appuntamento con la sua “mezza maratona”, così si è inventata una manifestazione a dir poco unica nel suo genere e lancia, quindi, il Napoli Digital Running Festival 2021.

In attesa di ritrovare i runners in presenza nell’ultima settimana di febbraio 2022, l’associazione Napoli Running ha trasformato la 21 chilometri di quest’anno in maratona digitale. La gara si svolge non più in una sola giornata bensì dal 7 al 28 febbraio, per quanto riguarda le iscrizioni, e si protrarrà almeno fino alla metà di marzo 2021 per il completamento delle distanze da percorrere.

Il motto è “All runners are beautiful” perché a correre possono essere veramente tutti. Dagli adulti ai bambini, dagli anziani ai disabili, dagli esordienti ai veterani, tutti ma proprio tutti possono essere i maratoneti ideali di questa manifestazione eccezionale.

Si corre da tutte le parti del pianeta, da Napoli a New York, dall’Australia alla Nuova Zelanda, dai parchi ai percorsi stradali ma anche dai salotti di casa e persino dai tapis roulants.

Tre le distanze di gara previste, la Half Marathon con i suoi 21 km, la Staffetta Twingo, ossia la 21 km divisa in due parti, 10+11 km e la Family Run&Friends di 5 km dedicata alle famiglie e ai bambini. Se ne può scegliere una o anche tutte.


Come si svolge il Napoli Digital Running Festival 2021

Da questo link https://napoli.realbuzzevents.com/it/ si accede direttamente alla piattaforma completamente dedicata al Napoli Digital Running Festival 2021 e quindi a tutte le informazioni utili per le iscrizioni e le partecipazioni dei runners.

Le distanze possono essere percorse in uno o anche più giorni. Basta monitorare la propria corsa attraverso un’App dedicata, polar Beat ad esempio, o anche il tapis roulant, inviare poi una foto o uno screenshot, in caso di App, e caricarli nell’area personale della piattaforma. Alla fine della manifestazione si decreteranno due classifiche, con altrettanti vincitori, che saranno divise tra chi avrà completato il percorso in un giorno solo e chi in più giorni.

Nel costo d’iscrizione sono inclusi il pettorale da corsa, il diploma di partecipazione e la medaglia personalizzata, quest’ultima dal valore doppiamente speciale perché oltre a contenere il nome e il tempo del percorso dei runners, è una vera opera d’arte dedicata a Diego Armando Maradona. Il tutto viene spedito direttamente a casa.

Come già accennato, il 28 febbraio terminano solo le iscrizioni mentre i percorsi scelti potranno essere completati fino a marzo inoltrato, a data da destinarsi in corso della manifestazione.


Correre e cantare con Spotify

L’associazione Napoli Running ha pensato a tutto nei minimi dettagli per rendere questa versione singolare del Napoli Digital Running Festival 2021 ancora più eccezionale e coinvolgente per tutti i suoi maratoneti. Sempre inclusi nell’iscrizione, infatti, i programmi di allenamento di trainers, una serie di contenuti turistici e culturali di Napoli all’interno dell’Expo virtuale, un training di gara che indica dove ci si sta allenando e addirittura, ciò che più mi ha colpita, una playlist di Spotify con le canzoni tipiche napoletane da godersi durante i percorsi e non solo. Tutti gli iscritti hanno accesso al merchandising di gara sviluppato con adidas e la possibilità di correre per le charity aggiungendo il contributo desiderato per fare una donazione. In questa edizione si corre per l’ospedale pediatrico Santobono, La Casa di Matteo che è una comunità socio sanitaria per i bambini e la Onlus Sport Senza Frontiere.

L'Expo virtuale

L’expo virtuale è l’elemento che contraddistingue il Napoli Digital Running Festival 2021 dalle altre manifestazioni. E’ un evento di caratura internazionale che l’associazione ha realizzato insieme al comune di Napoli, dunque nell’expo si possono ammirare una serie di contenuti turistici, messi a disposizione proprio da Visit Italy, che presentano le bellezze della città partenopea a migliaia di runners in tutto il mondo.

Un evento globale con cui Napoli Running, il Comune e Visit Italy hanno l’intento ulteriore di rilanciare il turismo del 2021 e 2022.

Una manifestazione virtuale, nata per esigenza ma già destinata a trasformarsi in format che diventerà tradizione e andrà a coadiuvarsi con la maratona in presenza su strada.

Lo ha anticipato Luigi Varriale, organizzatore del Napoli Digital Running Festival 2021

«Posso dire che noi abbiamo creato il turismo sportivo digitale, perciò l’expo virtuale è fondamentale. Il Covid ci ha dato solo l’opportunità di accelerare la digitalizzazione, dunque già non lo vediamo più come trend “forzato” ma come obiettivo da perseguire».