Il pomodorino del piennolo del Vesuvio

Il pomodorino del piennolo del Vesuvio è uno dei sapori più antichi e apprezzati della cucina partenopea. Fa parte di queste terre da secoli e il suo gusto inconfondibile delizia da sempre chi lo prova.

Ma scopriamo insieme qualcosa in più su questo pezzo di storia della tradizione culinaria partenopea.

La storia del pomodoro del piennolo del Vesuvio

Il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio è uno dei prodotti più antichi dell’agricoltura vesuviana. Secondo la leggenda il suo colore rosso vivo è dovuto al vulcano, in quanto, crescendo su un suolo vulcanico, si dice che le sue radici affondino nella lava.

Il pomodorino del Piennolo è un prodotto a cui i napoletani tengono molto tanto che viene inserito in molte scene dei presepi di San Gregorio Armeno.

Come viene coltivato il pomodoro del piennolo?

Questa particolare specie di pomodorino viene ancora lavorato con tecniche antiche. Il metodo consiste nel creare dei sostegni con paletti di legno e fili di ferro, formando una struttura rigida per far sì che il frutto, quando sboccia, non si adagi sul terreno, bensì riesca ancora ad essere ancora baciate dal sole.

La tecnica di conservazione dà anche origine al nome. Infatti il "piennolo", per le zone vesuviane, indica un pendolo e una volta raccolti i grappoli vengono legati insieme con un filo di canapa e  lasciati appesi e penzolare per continuare il processo di maturazione.


Il sapore del pomodoro del piennolo del Vesuvio

I pomodori del Piennolo hanno una forma quasi sferica interrotta da una piccola punta che si innalza all'estremità inferiore, quasi come segno identificativo. A differenza degli altri pomodori ha una buccia molto dura che al suo interno racchiude un concentrato polposo. 

Il sapore, come quello degli altri pomodori, è molto dolce ma, vista la zona dove cresce ricca di minerali sotterranei, la dolcezza lascia il posto ad un retrogusto amarognolo.

Il pomodorino del piennolo nella cucina napoletana

Nel corso dei secoli questo tipo di pomodorino è diventato un ingrediente essenziale di tanti piatti tipici napoletani. Quasi tutti i piatti prodotti a Napoli vengono conditi con un po' di pomodorino per regalare quel sapore acidulo che impreziosisce le pietanze, ma l'esaltazione di questa tipologia di pomodorino avviene con la pasta e soprattutto la pizza. 

Non puoi fare a meno di provare questo gusto inimitabile. Napoli è un posto magnifico dove gustare questi saporii che è difficile trovare in altre città, e proprio  a pochi chilometri dalla città di Partenope, si trova un luogo in cui poter gustare questi sapori unici: Fratelli Prisco - Pizza e Spirits. Una pizzeria a Boscotrecase diretta dalla passione di due fratelli per l'arte culinaria e del bere. Infatti in questa pizzeria puoi gustare diverse ricette e pietanze condite con il famoso pomodorino del piennolo del Vesuvio e accompagnarle con vini e cocktail di qualsivoglia genere oppure scegliere uno degli svariati percorsi stagionali di degustazione con ricette mixate al meglio tra la pizza e i drink scelti dall'arte sapiente dei due fratelli Prisco. Un esempio sono i percorsi di degustazione con pizze condite da diversi ingredienti locali come i pomodorini tipici dal San Marzano al datterino e accompagnati da drink come il margarita allo zafferano e l'americano in torba, una miscela a base di vermouth e campari. 

Non rimandare ancora, vieni a Napoli a goderti il piacere della cucina partenopea.