La città di Napoli splende di più durante il Natale, ma non è solo la città in sè a risplendere. Anche nei borghi e nei piccoli centri intorno alla città, ci sono decine di iniziative che renderanno il tuo Natale ancora più meraviglioso.

Ecco a te una raccolta dei borghi in cui puoi festeggiare il Natale.

Caposele e l'albero di Natale più alto d'Europa

Nell'Irpinia nel comune di Caposele è stato allestito l'albero di Natale più alto d'Europa. Un abete di 33 metri verrà illuminato da una serie di 2 chilometri di luminarie e oltre migliaia di piccole lampadine.

Con oltre 100 stand tra artigianato, enogastronomia, prodotti locali, prodotti tipici dell'inverno come le castagne, il tartufo, i formaggi e le nocciole. Tra le altre cose verrà allestito per i più piccoli un "angolo di Babbo Natale" dove tra renne, pupazzi di neve ed elfi, i bambini potranno incontrare il loro mito.

Lapio, patria del Fiano e dell'albero enologico

Una delle tradizioni più rinomate dell'intera Irpinia è la produzione vinicola che vede illustri rappresentanti come il Taurasi e il Greco di Tufo insieme al Fiano. Proprio a proposito del Fiano, nel suo paese natale, Lapio, il Natale arriva in una maniera del tutto imprevedibile. 

Infatti anziché vedere un albero con luci e palline, come da tradizione, Lapio ospita il primo albero enologico d'Europa. Con un'altezza di 6 metri e riempito con bottiglie di vino provenienti dalle 7 cantine autoctone di Lapio è la prima installazione natalizia dedicata alla tradizione vinicola a dimostrazione di quanto queste terre siano legate alla lavorazione del vino nostrano.

San Martino Valle Caudina: il presepe più grande della Campania

Nella Valle Caudina esistono diversi piccoli borghi medievali che hanno una storia centenaria e tra questi uno dei più famosi è San Martino Valle Caudina, anche per una sua particolare tradizione natalizia. 

San Martino Valle Caudina, infatti, ospita uno dei più grandi presepi a grandezza naturale di tutta la Campania. Le strade del paese sono invase dalle scene più famose del tradizionale presepe partenopeo e dalla storia del paese stesso. Camminando tra le vie e le piazze di San Martino si incontrano botteghe artigiane con mestieri, ormai desueti, dai bottai ai ramai fino alla scena della natività in un vero e proprio presepe nel presepe. 

Apice vecchia: il borgo fantasma

A discapito del titolo, il borgo di Apice Vecchia offre un Natale affascinante. Nel Castello dell’Ettore si terrà uno tra gli eventi natalizi più suggestivi di tutta la provincia campana, i mercatini politematici di Apice Vecchia. Apice Vecchia è un piccolo borgo in provincia di Benevento che ha una particolarità rara, il numero dei suoi abitanti è zero. Non più popolato, da circa 80 anni durante le festività natalizie prende vita con eventi e mercatini natalizi.

Tra le vie di Apice Vecchia, lo spirito natalizia crea nuova linfa vitale tra luci, colori e feste tutto prende vita anche dove non c'è più.

Moiano: l'albero più lungo della Campania

A Moiano, nei pressi della Valle Caudina, si staglia autorevole l'albero di Natale più lungo di tutta la Campania. Visibile da tutta la valle l'albero di Moiano disegnato sul fianco del Monte Lecito con un percorso di 450 metri di led luminosi annuncia l'inizio a tutti i paesi limitrofi delle festività natalizie.

L'evento è ormai giunto alla sua diciannovesima edizione e richiama curiosi da tutta la Campania a vedere un opera di luci che viene preparata diversi mesi prima di Natale per la sua grandezza fuori portata.

Questi sono solo alcuni dei borghi storici che circondano la città di Napoli, ma ce ne sono altre centinaia che nascondono storia e cultura secolare insieme alla tradizione natalizia. 

Cosa aspetti? Vieni a Napoli a visitare tutti i borghi storici.